ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
A Pinar del Río sono state realizzate azioni d’evacuazione verso luoghi aperti, riscatto, salvataggio di persone e altro. Photo: Ronald Suárez Rivas

L’esecuzione di azioni per ridurre le vulnerabilità nelle comunità e nelle entità economiche e sociali, con enfasi nella prevenzione come via essenziale per accrescere la capacità del paese nell’affrontare gli uragani, i terremoti di grande intensità, le siccità severe e gli eventi di disastri d’origine sanitaria, hanno caratterizzato la giornata finale di ieri, domenica 15, dell’esercizio Meteoro 2016 realizzato in tutto l’arcipelago cubano durante il fine settimana.
Nella capitale sono state realizzate la pulizia e il risanamento dei margini dei fiumi e dei ruscelli, con lavori per ridurre sempre più gli indici d’infestazione della zanzara del genere Aedes, diminuire gli effetti della siccità e l’impatto delle inondazioni associate a forti piogge.
Dopo la realizzazione di un percorso nelle aree delle dimostrazioni pratiche che ha incluso anche le opere di recupero di un tratto di 500 metri della conduttura d’ acqua Coscuyuela, che terminata porterà benefici agli abitanti dei municipi
di Playa, La Lisa e Marianao, Mercedes López Acea, membro del Burò Polìtico del Partito e presidente del Consiglio di Difesa Provinciale a L’Avana, ha segnalato che uno dei problemi più complicati della città è il prolungamento della severa siccità.
Attualmente più di 120.000 persone ricevono l’acqua con carri cisterne e questo ha portato all’adozione di una gruppo di misure per amministrare meglio e distribuire  in maniera più giusta e razionale l’acqua disponibile.
“Inoltre da tre anni nella capitale si esegue un vasto programma di nuovi investimenti e di manutenzione delle reti, facendo un notevole sforzo nella direzione dell’eliminazione delle perdite nelle grandi condutture, aumentando la consegna”, ha indicato López Acea , sostenendo che secondo lei l’esercizio è stato molto efficace nella capitale, permettendo di valutare il compimento delle misure adottate negli ultimi tempi di fronte ad eventuali fenomeni idro-meteorologici, oltre a precisare e accellerare  quelle misure che apportano miglioramenti alla situazione epidemiologica della provincia per poter realizzare la sostenibilità della lotta contro la zanzara.
Ugualmente ha segnalato la partecipazione della popolazione ai lavori di risanamento. (Traduzione GM - Granma Int.)