ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
La festa in costume auspicata dalla Colmenita Photo: Jose M. Correa

Come risultato dell’applicazione della vaccinazione  cubana contro questa malattia , Cuba non riporta casi di epatite B acuta in bambini al di sotto dei 5 anni dal 1999 condizione che si é estesa anche ai minori di 15 anni.
Questa situazione è stata messa in risalto dal dottor Gustavo Sierra González, direttore della politica scientifica del Gruppo delle  Industrie Biotecnologiche  e Farmaceutiche BioCubaFarma, nella sua conferenza inaugurale dell’incontro *Sfide mondiali della proprietà industriale*, convocato dall’Organizzazione cubana della Proprietà Industriale (OCPI) e l’ Organizzazione Mondiale della Proprietà Intellettuale (OMPI), che si svolgerà sino a giovedì 12 nell’Hotel Memories Miramar.
Il dirigente ha informato che l’Organizzazione delle imprese produce oggi dieci delle 13 vaccinazioni applicate nel programma nazionale d’immunizzazione e questo ha permesso di eliminare per questa via nove malattie e mantenerne cinque controllate con indici d’incidenza molto bassi.
Il dottor Serra ha segnalato che il vaccino contro il colera sviluppato da specialisti dell’Istituto Finlay con il  Centro Nazionale delle Investigazioni Ccientifiche e l Istituto de Medicina Tropicale Pedro Kourí, è in fase molto avanzata delle prove cliniche, e che stanno terminando le prove della seconda fase del Heberprovac contro  il cancro della prostata,  mostrando buoni risultati di sicurezza ed efficacia.
 A livello internazionale, BioCubaFarma  ha chiuso il 2015 con  2.438 Registrazioni di Licenze concesse, la maggioranza delle quali sono centrate nel settore della  biotecnologia, seguite da apparecchi medici e per diagnosi.
La  master in Scienze María de los Ángeles Sánchez Torres, direttrice generale della OCPI,parlando nell’inaugurazione, ha sottolineato che questa istituzione sviluppa un insieme di azioni  incamminate a inserire la proprietà industriale come strumento di gestione dell’impegno nell’organizzazione delle entità nazionali e della strategia delle importazioni di beni e servizi, oltre che nel processo di trasferimento delle tecnologie e dei principali risultati esportabili dei centri d’investigazione e sviluppo del paese.
Nella giornata è intervenuto anche il signor John Sandage, direttore generale aggiunto del Settore delle Licenze e Tecnologia dell’Organizzazione Mondiale della Proprietà Intellettuale (Traduzione GM – Granma Int.)