ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

La giornata di domenica 1º Maggio, Giorno dei Lavoratori, è terminata rendendo onore e chi lo merita, come parte dei festeggiamenti che sono cominciati presto in tutto il paese, con impressionanti sfilate.

La notte ha riservato uno spazio a uomini e donne che hanno trasformato il lavoro nel motore che fomenta la loro vita.

In una cerimonia presieduta dal Generale d’Esercito Raúl Castro Ruz, sono stati decorati 67 lavoratori e cinque collettivi che, come ha detto Ermela García Santiago, membro della segreteria nazionale della Centrale dei Lavoratori di Cuba (CTC), costituiscono un orgoglio per la Patria.  

Su proposta del presidente è stato consegnato il titolo di Eroe del Lavoro della Repubblica di Cuba a Lázaro Expósito Canto, primo segretario del Partito Comunista a Santiago di Cuba, “perché è un sicuro soldato in ogni impegno, un combattente per l’efficienza, che esige che si facciano bene le cose, che esige da ognuno quello che gli tocca, e perchè è un lavoratore di fila quando l’esempio e la dimostrazione di saper fare sono necessari.

Sempre su proposta di Raúl, ha ricevuto il titolo onorifico di Eroe del Lavoro della Repubblica di Cuba, Carlos Alberto Cremata Malberti, direttore della Compagnia Infantile di Teatro La Colmenita, del quale è stato segnalato il lavoro d’amore che sviluppa con i bambini, il suo lavoro instancabile e la ricerca delle essenze della vita in ognuna delle sue opere.

Il Generale d’Esercito ha consegnato questo importante riconoscimento alla maestra di Guantánamo Inorbis Román Caraballo, che ha dedicato quasi 50 anni all’educazione dei bambini e al muratore di Granma, Juan Ricardo Santiesteban, impegnato in lavori della costruzione da 40 anni.

A costoro si sono sommati altri nove donne e uomini che su proposta della CTC hanno ricevuto il più alto onore che può ricevere un lavoratore dalle mani di José Ramón Machado Ventura, secondo segretario del Partito, e di Miguel Díaz Canel Ber mú­dez, primo vicepresidente dei Consigli di Stato e dei Minstri.

Un collettivo di lavoratori e ad alcuni collettivi hanno ricevuto l’Ordine Lázaro Peña, di primo, secondo e terzo grado, e la medaglia Jesús Menéndez.

Raúl ha espresso i suoi complimenti a tutti anche a nome del Burò Politico del Partito.

Con le note di *Venga la Esperanza*, di Silvio Rodríguez, i bambini de La Colmenita hanno chiuso splendidamente una cerimonia che ha reso onore al lavoro creatore e ai suoi semplici realizzatori. ( Traduzione GM – Granma Int.)