ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Photo: Anabel Díaz

Le pratiche che Cuba realizza da vari anni nella promozione della salute saranno esposte in due degli incontri internazionali che si svolgeranno nella capitale dal 4 al 7 aprile con circa 300 delegati  cubani e stranieri.  
Il Comitato Organizzatore ha informato che il Palazzo delle Convenzioni de L’Avana sarà la sede del II Congresso Internazionale di Promozione della salute e del X Seminario Regionale di Promozione e d’Educazione per la Salute, nell’ambito scolastico e universitario, con il fine di scambiare strumenti, metodologie e proci dementi.
La dott. Rosayda Ochoa, presidente del Comitato Organizzatore, ha spiegato alla stampa che si realizzeranno anche il  Simposio Internazionale di Comunicazione e la Mostra  Internazionale dei Prodotti  Comunicativi, relazionati alla promozione della salute.
Auspicati dai  Ministeri di Salute Pubblica e d’Educazione, questi incontri sono una messa a fuoco per promuovere la discussione e l’analisi di questi temi dalle prospettive multidisciplinari e multi-settoriali.
Altri membri del Comitato hanno spiegato che si stimoleranno l’apertura e l’integrazione dei gruppi e delle associazioni professionali, le istituzioni e le organizzazioni pubbliche, i centri d’investigazione e i programmi, piani e progetti di sviluppo locale che fomentino la salute come il bene più prezioso.
Il 4 aprile si realizzeranno 12 corsi per congressi che si svolgeranno nel Palazzo delle Convenzioni a L’Avana, nel Consiglio delle Società Scientifiche, nella Società dei Pedagoghi di Cuba e nel Centro delle Investigazioni psicologiche e sociologiche.
Alcuni corsi saranno guidati da delegati di altre nazioni e si farà parlerà della pratica basata nell’evidenza e la promozione dell’auto assistenza.
Il Ministero dell’Educazione farà proposte sull’educazione ambientale e della salute per lo sviluppo sostenibile, con la vigilanza digitale, le manifestazioni e le strategie preventive.
Rappresentanti di Ecuador, Uruguay, Messico, Brasile, Colombia, Italia, El Salvador, Argentina, Spagna, Cile, Stati Uniti e Cuba si daranno appuntamento con altri dell’organizzazione Panamericana della Salute, il Centro Nazionale d’Educazione Sessuale,  e il Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia.(Traduzione GM – Granma Int.)