ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Le 31 stazioni automatiche messe in marcia negli ultimi tempi sono state installate in luoghi dove prima non c’era possibilità di realizzare controlli. Foto: TV di Camagüey

Holguín - Le decisioni su come affrontare i diversi fenomeni climatici hanno il supporto di profondi studi nei quali intervengono gli specialisti e i mezzi tecnici dell’Istituto di Meteorologia, che realizza questo importante compito in collaborazione con altri organismo del paese.

Celso Pasos, direttore generale dell’istituzione scientifica, ha sostenuto, parlando con Granma, che con la vigilanza sul tempo e il clima si seguono anche le siccità meteorologiche e agricole.

“Prestiamo molta attenzione, ha commentato, ai pronostici a breve e lungo tempo delle precipitazioni, per l’impatto sulle coltivazioni dove interviene la mano dell’ uomo, dove ci sono piantagioni naturali e nelle attività dell’allevamento.

“Attualmente le nostre osservazioni sono usate negli scambi promossi dal lavoro di una gruppo presieduto dall’Istituto Nazionale delle Risorse Idrauliche con il fine di analizzare gli effetti della siccità in tutti i settori.

“Il lavoro investigativo si può realizzare, ha spiegato, perché contiamo su personale molto qualificato, risultato di una strategia di governo che offre anche attenzione al miglioramento perenne delle componenti tecnologiche.

In accordo con il dirigente, Cuba oggi dispone di circa 100 stazioni d’osservazione unite in una rete funzionale e questo è frutto delle preoccupazione statali e di progetti di collaborazione straniera, questi ultimi promossi per il prestigio dei meteorologi nazionali.

Le 31 stazioni automatiche acquisite negli ultimi tempi sono state installate in punti dove prima non c’era possibilità di realizzare controlli e questo facilita gli studi, contribuisce al miglioramento del lavoro dei centri meteorologici provinciali, i cui dipartimenti di pronostico sono stati beneficati tra le altre cose con PC e strumenti di comunicazione.

Lo stabilimento di meccanismo indirizzati a generare informazioni per l’opportuna presa di decisioni s’illustra, ha segnalato Celso Pasos, con il funzionamento degli allarme precoci che hanno i riferimenti nelle province di Santiago de Cuba, Holguín, Granma e Las Tunas, dove sono installati i mezzi necessari.

Durante una riunione di metereologi di tutto il paese che hanno valutato le vie per dare una maggior efficacia al loro lavoro, realizzata in Holguín, il dirigente non ha tralasciato d’apprezzare l’impegno dei colleghi di questo territorio nella realizzazione di studi sul clima e agro- meteorologici, oltre alle prestazioni di servizi a vari settori dell’economia, ha affermato. (Traduzione GM – Granma Int.)