ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Durante la cerimonia, di fronte al monumento che la ricorda situato nel Parco Lenin, è stata risaltata la figura di Celia. Photo: Padrón, Abel

L’Avana - La Federazione delle Donne Cubane (FMC) ha reso omaggio ieri, lunedì 11, a Celia Sánchez Manduley, in occasione del 36º anniversario della morte dell’eroina della sierra e del piano.

Durante la cerimonia realizzata davanti al monumento che la raffigura, eretto nel Parco Lenin, Teresa Amarelle, membro del Comitato Centrale del Partito Comunista di Cuba e segretaria generale della FMC, ha risaltato la figura di Celia, i cui valori immortali costituiscono un paradigma soprattutto per le bambine, le adolescenti, le giovani e le donne cubane, ha sottolineato.

La dirigente di questa organizzazione ha sottolineato il profondo umanesimo di lei che fu protagonista dell’epopea per la definitiva indipendenza e che si unì alla lotta rivoluzionaria nel 1952 dopo il colpo di Stato perpetrato da Fulgencio Batista.

Fondatrice e dirigente del Movimento 26 di Luglio nell’allora provincia d’Oriente, fu lei che distribuì l’allegato del leader della Rivoluzione cubana Fidel Castro “La storia mi assolverà”, ed inoltre svolse un ruolo fondamentale nella preparazione dello sbarco del Granma, ha ricordato Teresa Amarelle.

Celia Sánchez fu anche la prima donna che occupò la posizione di soldato combattente nell’Esercito Ribelle e che, al trionfo della Rivoluzione realizzò molti impegni e attività sempre al fianco del Comandante in Capo.

“Continuare ad apportare alle trasformazioni che il paese realizza per attualizzare il modello economico in un contesto internazionale sempre più complesso, continuerà ad essere il miglior omaggio a Celia, a Vilma e a tutte le donne che hanno scritto pagine straordinarie nella storia di Cuba”, ha dichiarato la dirigente femminile.

Inoltre Teresa Amarele ha letto la convocazione detta “ FMC: 56 anni conquistando il futuro”, che: “Darà continuità al processo per rinforzare questa organizzazione dedicata soprattutto alla gioventù e alla difesa del programma di uguaglianza più giusto del quale sono beneficiarie e protagoniste le donne cubane: la Rivoluzione”, ha dichiarato al termine del suo discorso.

Durante la solenne cerimonia, 36 giovani delle scuole Siete de Noviembre e XI Festival, de Alamar, municipio de L’Avana dell’Est, hanno ricevuto la tessera d’appartenenza a questa organizzazione.

Susanne Santiesteban, la presidente della Federazione degli Studenti Medi a nome dei giovani ha ratificato l’impegno di continuare ad apportare allo sviluppo del paese nei diversi settori e appoggiare i processi assembleari che precedono il VII Congresso del Partito che si svolgerà nell’aprile di quest’anno.

Era presente alla cerimonia la Generalessa di Brigata Delsa Esther Puebla (Teté), Eroina della Repubblica di Cuba. (Traduzione GM - Granma Int.)