ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Assemblea Provinciale del Partito Comunista di Cuba (PCC), realizzata a Bayamo, provincia de Granma. Photo: AIN

Granma - Scartare le giustificazioni sulla mancanza di disciplina e nell’organizzazione di varie imprese e basi di produzione è vitale per ottenere un maggior profitto dalla terra e ottenere una maggior quantità di alimenti nella provincia di Granma, un’attività che non raggiunge la stabilità necessaria pur essendo questo un territorio soprattutto agricolo.

L’urgenza di rendere concreta questa necessità è stata al centro del dibattito dell’Assemblea Provinciale del Partito, realizzata venerdì 4, presieduta da José Ramón Machado Ventura, secondo segretario del Comitato Centrale.

e vicepresidente del Consiglio di Stato e dei Ministri, che ha segnalato che si devono combattere direttamente i problemi per evitare qualsiasi rottura della catena di produzione dove un anello dipende decisamente da un altro:l’ottenimento e il commercio delle produzioni e il compimento delle normative che dirigono la consegna delle terre in usufrutto .

A questo proposito ha spiegato che nel gennaio prossimo comincerà il processo di attualizzazione nel quale si segnaleranno coloro che apportano con efficienza alla produzione di alimenti e chi necessita più terra per la sua gestione; inoltre si analizzeranno coloro che non hanno saputo usare i terreni e non hanno contribuito all’economia e se sarà necessario si ritireranno le loro parcelle.

In un altro momento dell’incontro il dirigente ha commentato che il sistema politico dell’agricoltura conta sulla forza necessaria per compiere il suo oggetto sociale e il paese sta investendo risorse per la produzione agricola e per questo l’esigenza sarà maggiore.

“Devono finire le mancanze ingiustificate, le inefficienze e l’indolenza”, ha insistito.

La riflessione ha stimolato il dibattito della militanza del partito, che ha analizzato i nei nella produzione di latte e di riso, perchè oltre che la siccità, quello che ha apportato più danni in questo senso è l’insufficienza di misure efficienti che garantiscano il compimento crescente dei piani, un compito sempre pendente.  

Nel rapporto si legge che Granma ha superato le previsioni di vendite nette del 13.6%, ma che manca del 35% di produzione fisica, con le uova, in cinque milioni come conseguenza di problemi organizzativi e scarse coperture di mangime e che non ha prodotto 72 tonnellate di miele per via della siccità e della diminuzione dei livelli d’infiorescenze che ha condizionato la perdita di duemila alveari.

Mentre varie entità di produzione del territorio presentano mancanze, ci sono fortunatamente buoni esempi come quello dell’Impresa Agricola e dell’Allevamento Roberto Estévez Ruz, di Cauto Cristo dove, come ha riferito il produttore Armando Santiesteban, è stato moltiplicato il numero dei bovini ed è cresciuta la vendita di carne.

Si dimostrano le potenzialità delle imprese statali socialiste come risultati del lavoro integrato del nucleo del Partito, della giunta dirigente e dei lavoratori.

Anche la cooperativa di produzione agrícola Omar Rovero offre un buon esempio nel municipio di Manzanillo dove, come ha spiegato il suo presidente Miguel Pereira, la stima delle canne da zucchero cresce ogni anno grazie all’efficienza ottenuta con disciplina ed esigenza, con il proposito di mantenere questa base di produzione come una fortezza delle canne da zucchero nel paese.

Un incentivo, se se analizza che il territorio accumula quattro produzioni di zucchero al di sotto del previsto, un altro tema ampliamente dibattuto.

Nell’Assemblea si è parlato di come combattere i reati, la corruzione e la mancanza di disciplina sociale, un compito che deve cominciare dalla comunità. Nell’occasione è stata sottolineata la disposizione dei giovani di contribuire allo sviluppo economico e sociale della provincia.

Yaniú Salazar, presidente della Federazione Studentesca Universitaria, nell’Università di Granma, ha espresso l’insoddisfazione degli studenti perché in molte entità di produzione non si applicano i progetti d’investigazione già realizzati, anche se questi dimostrano che possono contribuire all’efficacia della realizzazione dell’oggetto sociale.

Olga Lidia Tapia Iglesias, membro della segreteria del Comitato Centrale del Partito, ha segnalato la necessità che le 14.000 proposte ricevute nelle consultazioni popolari durante le assemblee dei Comitati del Partito nei municipi, si trasformino in azioni concrete.

Granma ha reali potenzialità per essere una delle province migliori del paese nella produzione di alimenti e questa è la vera sfida per la prossima tappa di lavoro, ha segnalato.

I 300 delegati hanno eletto il nuovo comitato provinciale, che sarà guidato da Federico Hernández Hernández, che dal 2013 era membro del Burò Provinciale del Partito in Granma.

L’Assemblea ha anche approvato il Burò Esecutivo.

Nell’occasione è stata elogiata Sonia Virgen Pérez Mojena, che ha diretto per più di quattro anni l’organizzazione politica di Granma. (Traduzione GM – Granma Int.)