ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Le novità e le alternative nel trattamento delle lussazioni congenite e per le sequele delle lesioni dell'anca in pediatria, sono state esposte nel XXVI Congresso Internazionale di Ortopedia e Traumatologia.

In un corso che ha preceduto il Congresso sull’Anca infantile, il master in Scienze, Dashiell Cañizares, ha offero una conferenza sulle lussazioni congenite dell'anca in differenti età dell'infanzia.

Ilprofessionista ha affermato che la Displasia (una lesione cellulare caratterizzata da una modifica irreversibile del DNA) nello sviluppo dell'anca, continua ad essere un problema molto comune nell'infanzia in differenti regioni del mondo.

Durante le prime settimane di vita l'anca può sembrare poco stabile all'esame fisico e in questi casi il paziente dev’essere sicuramente controllato.

Lo specialista ha assicurato che la prognosi favorevole dipende da una diagnosi precoce, perchè si può sviluppare un trattamento poco aggressivo.

Cañizares ha spiegato che a partire dopo i sei mesi d’età il trattamento necessita una tecnica davvero specialistica ed ha informato che non esiste un consenso internazionale in relazione all'età della chirurgia e del grado di displasia, sull’osteotomia ideale (l’operazione alle ossa) e nemmeno sul momento migliore per realizzarla.

Il XXVI Congresso Internazionale di Ortopedia e Traumatologia Camagüey-2015 è durato una settimana e si e svolto nel Centro delle Convenzioni Santa Cecilia, della città Patrimonio Culturale dell'Umanità, con la presenza di 300 delegati di 15 paesi di quattro continenti. (Traduzione GM – Granma Int.)