ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Celebrato a Bayamo il 55° anniversario della FMC. Photo: Contreras Tamayo, Armando

BAYAMO, Granma – Il Generale d’Esercito Raul Castro Ruz, Primo Segretario del Comitato Centrale del Partito Comunista di Cuba e Presidente del Consiglio di Stato e dei Ministri, ha inviato un caloroso messaggio di auguri alle donne dell’Isola, per il 55° Anniversario della Federazione delle Donne Cubane (FMC).

Il messaggio è stato trasmesso da Teresa Amarelle Boué, membro del Comitato Centrale del Partito e segretaria generale dell’organizzazione femminile, durante la manifestazione nazionale per il 55° Anniversario, svoltasi nella giornata di ieri, nel capoluogo della provincia di Granma, territorio che, per i risultati raggiunti, ha conquistato il riconoscimento di Avanguardia Nazionale.

Amarelle Boué ha affermato che gli auguri di Raul rappresentano un impegno per le cubane ed ha assicurato che l’organizzazione continuerà a garantire l’unita delle donne in difesa della Rivoluzione.

Olga Lidia Iglesias, membro della Segreteria del Comitato Centrale del Partito, durante l’intervento principale della manifestazione, ha ricordato che la FMC, creata il 23 agosto 1960 dal Comandante in Capo Fidel Castro, leader storico della Rivoluzione Cubana, e dall’eroina Vilma Espin, ha avuto, sin dalla sua nascita, l’obiettivo principale di integrare le donne a tutti i cambiamenti sociali ed economici del paese.

Tra i risultati raggiunti dall’organizzazione, Tapia ha evidenziato la creazione dei circoli dell’infanzia, il contributo per l’adozione di una moderna normativa per la protezione dei bambini e delle bambine, così come il consolidamento del programma di educazione sessuale, i progressi nelle politiche del lavoro e salariali e, infine, il ruolo svolto per l’adozione di un moderno Codice della Famiglia.

Ha illustrato che, oggi, le donne costituiscono il 48% degli impiegati nel settore statale civile, il 66% dei tecnici e professionisti e il 53% degli scienziati.

La FMC ha stimolato, inoltre, l’aumento del numero di donne negli incarichi di direzione, ha aggiunto, precisando che queste rappresentano il 48,6% del Parlamento cubano, uno degli indici più alti del mondo.

Durante la cerimonia, la provincia di Granma, per i risultati raggiunti in materia di integrazione femminile, ha ricevuto la Bandiera di Avanguardia Nazionale, mentre quelle di Guantanamo, Santiago di Cuba, Artemisa e Villa Clara hanno ricevuto il diploma di riconoscimento per la distinzione del lavoro svolto.

La cerimonia è stata presieduta anche da Sonia Virgen Perez, membro del Comitato Centrale e primo segretario del Partito a Granma, dal generale di brigata Delsa Esther Puebla (Teté) e da Edemis Tamayo (La Gallega), queste ultime componenti del leggendario plotone femminile di combattimento “Mariana Grajales”.

Nel municipio di Segundo Frente, in provincia di Santiago di Cuba, è stata ricordata l’attualità del pensiero e dell’azione di Vilma Espin Guillois, nel corso della cerimonia al Mausoleo del Secondo Fronte Orientale Frank Pais Garcia per il 55° anniversario della FMC, alla quale dedicò gran parte della sua vita.

La deposizione di una corona di fiori, in nome di tutte le donne cubane, davanti alla roccia monumento che custodisce le sue ceneri, ha concluso la cerimonia politico-culturale, dove la segretaria generale municipale della FMC, Yitsi Torres Reyes, ha reiterato il perenne impegno con l’eterna Presidentessa dell’organizzazione.