ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Yolanda Ferrer (a sinistra) riceve il riconoscimento dalla Segretaria Generale della FMC, per gli anni di lavoro svolto Photo: Anabel Díaz

Con la premessa di continuare a lavorare, ogni giorno, in difesa delle conquiste raggiunte, la Federazione delle Donne Cubane (FMC) ha reso omaggio, nel pomeriggio di ieri, allo straordinario lavoro svolto da un gruppo di federate, fondatrici dell’organizzazione, che durante 55 anni hanno difeso e continuano a combattere per i diritti delle donne.

Nella sede nazione della FMC, tre donne hanno ricevuto il diploma di riconoscimento da parte della Segretaria Nazionale. Aleyda Masch, Yolanda Ferrer e Dora Cercaño, che hanno lavorato al lato di Vilma Espin come segretarie generali, hanno ricevuto il riconoscimento a nome di tutte le donne che rappresentano.

Durante la cerimonia, Teresa Amarelle Boué, membro del Comitato Centrale del Partito e Segretaria Generale della FMC, ha detto: “Il primo pensiero è per Vilma, presente in ogni compito che portiamo avanti. La FMC si è convertita in un’organizzazione che si distingue da tutte le altre similari presenti al mondo”.

Elsa Guitierrez Barò, ha parlato dell’ottimismo che deve accompagnare il lavoro delle federate. “La nostra lotta non è stata facile, per questo dobbiamo lavorare con molto amore e con la convinzione che il futuro ci riserverà nuove conquiste. Abbiamo sempre contato con il sostegno di Fidel, Raul e della Rivoluzione, che è stato fondamentale per rendere concrete, in questi anni, molte proposte”.