ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

La Festa del Vino dell’Hotel Nacional de Cuba torna quest’anno con più forza come parte delle celebrazioni per gli 85 anni di questa istituzione turistica, l’albergo più emblematico dell’industria ricreativa dell’Isola.

Prevista dal 1º al 3 ottobre prossimo, questa XVI edizione sarà molto attraente per imprenditori, commercianti e professionisti vincolati al mondo del vino, ha segnalato il dirigente delle gestione commerciale dell’albergo, Víctor G. Rosquete, aggiungendo che gli esperti apprezzano il Nacional come un vero gioiello per il turismo. La Festa del Vino è un anello significativo per questi tempi e per l’economia dell’arcipelago.

Abituale scenario sarà il Salone 1930, con l’esposizione dei prodotti delle compagnie partecipanti. Inoltre ci saranno conferenze e presentazioni in altre aree dell’Hotel per le degustazioni, scambi sulla cultura vinicola nell’Isola e nel mondo e dettagli sul commercio tra i molti temi.

Hanno partecipato alla precedente edizione le imprese Grupo Freixenet, Joan Sardá S.A., Duprasa, Inversiones Pucara S.A., ITM (Ibero Trust de Mercado), D & B, AICI (Camera di Comercio Italo-Cubana), e molte ripeteranno la presenza in questa nuova occasione, sempre con il predominio delle ditte spagnole e italiane.

L’Hotel Nacional di Cuba è considerato uno dei più importati nella storia del paese ed ha ospitato celebrità come Steven Spielberg, Winston Churchill, Marlon Brando, Robert Redford, Frank Sinatra, Nat King Cole, Buster Keaton, Errol

Flynn, e Rita Hayworth.

È Monumento Nazionale iscritto al registro Memoria del Mondo.

I cannoni che si vedono nei suoi giardini, davanti al mare e al Malecón de L’Avana facevano parte dell’antica Batteria di Santa Clara ed è stato dichiarato patrimonio dell’umanità.

L’Hotel Nacional ha aperto i battenti il 30 dicembre del 1930 ed è stato completamente ristrutturato nel 1992. (Traduzione GM - Granma Int.)