Omaggio a un mambì di tutti i tempi › Cuba › Granma - Organo ufficiale del PCC
ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Davanti alla tomba di Juan Fajardo Vega è stata posta una corona di fiori a nome del popolo cubano. Photo: Ismael Batista

Giovani cubani e combattenti veterani, il rilevamento della nazione le nuove leve e quelli che costituiscono un esempio delle migliori tradizioni patriottiche cubane, sono andati insieme la mattina presto di ieri, domenica 2 agosto, al mausoleo El Cacahual per rendere gli onori a Juan Fajardo Vega (1882-1990), l’Ultimo Mambì, a 25 anni dalla sua scomparsa.

Nella cerimonia politico - militare è stata posta un corona di fiori davanti alla tomba di Fajardo Vega a nome del popolo cubano come omaggio al suo intenso lavoro a favore dell’indipendenza assoluta di Cuba, prima come semplice soldato mambì e decenni dopo come attivo collaboratore dell’Esercito Ribelle nel Terzo Fronte Orientale Mario Muñoz.

Il colonnello delle Forze Armate Rivoluzionarie - FAR - Heriberto Burgos Ronquillo, ha ricordato che durante gli anni della Repubblica neocoloniale, Fajardo Vega respinse in modo tagliente i tentativi di diversi politici che cercavano di utilizzarlo nelle loro manipolate campagne elettorali per attrarre il favore degli elettori.

“Con il passare degli anni, la figura del leggendario mambì, con il suo spirito ribelle e indomabile, continuò ad essere un esempio e uno stimolo per le nuove generazioni che vedevano in lui un simbolo di coraggio e decoro dei cubani”, ha riferito ancora Burgos Ronquillo.

Erano presenti i familiari e gli amici di Juan Fajardo Vega, il generale di divisione José Carrillo Gómez, a capo della Direzione Politica delle FAR; Martha Hernández, presidentessa dell’Assemblea Provinciale a L’Avana; Eusebio Leal, storiografo della capitale e ufficiali delle FAR, membri dell’Associazione dei Combattenti della Rivoluzione cubana e una rappresentazione del popolo dell’Isola.

( Traduzione GM – Granma Int.)