ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Il Consiglio Nazionale del Patrimonio Culturale propone in questa estate calda un appuntamento con le origini della nazionalità cubana con opportunità che comprendono dibattiti, percorsi di località, seminari e incontri con specialisti in tutta l’Isola.

Spazi come “Arte nel museo”, a Cienfuegos; o “Tra la targa e il monumento”, a Ciego de Ávila, figurano tra le attività destinate a risvegliare l’interesse per le figure locali e per divulgare fatti relazionati con la loro storia.

Le rotte sono state disegnate nel 2015 per far sì che la famiglia cubana scopra la sua storia.

Un viaggio tra le tradizioni africane radicate nella provincia di Matanzas, è la proposta della Rotta Africana, alla quale si uniscono le Rotte Arcobaleno per fare la promozione della cura e la protezione del patrimonio culturale e naturale del municipio Pogolotti della capitale, e “Della mia città i suoi monumenti”, in luoghi dov’è stato Fidel Castro a Santiago di Cuba quando organizzava l’assalto alla Caserma Moncada.

Per i bambini c’è il laboratorio “Tesoro di carta” a Matanzas dal 14 al 17 luglio.

“Un sorriso alla vita” è l’attività che si realizzerà a Camagüey nel Giorno dei Bambini (il 18 luglio), e “Con i bambini e per i bambini” è un’esposizione itinerante a Villa Clara, per promuovere oggetti dell’arte decorative che ricreano scene infantili, il 19 luglio.

Inoltre si realizzeranno percorsi di piazze e strade nella vecchia San Isidoro, a Holguín (tutti i sabati di luglio). Un secondo sulle figure dei fratelli Saíz a Pinar del Río, e s’inaugurerà l’ esposizione dedicata al 500º anniversario della città di Santiago di Cuba e al 37º della fondazione del museo Castello del Morro il 23 di luglio .

(Traduzione GM - Granma Int.)