ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

“La cooperazione in materia di biotecnologia tra i nostri paesi è divenuta una locomotrice del relazioni bilaterali ed ha grandi prospettive per il futuro”, ha detto il dottor Carlos Gutiérrez Calzado, presidente di BioCubaFarma durante l’inaugurazione della VIII Riunione del Gruppo di Lavoro Congiunto della Biotecnologia Cuba-Cina.

Il primo vicepresidente dei Consigli di Stato e dei Ministri, Membro del Burò Politico, Miguel Díaz Canel Bermúdez, ha partecipato all’apertura dell’incontro che termina oggi 30 giugno nell’Hotel Meliá Habana.

Questo VIII incontro ha l’obiettivo di fare un riassunto della cooperazione nel settore degli ultimi due anni, analizzare insieme i passi avanti e le difficoltà, oltre a promuovere i nuovi progetti nella cooperazione e determinare il lineamenti delle relazioni future tra le due nazioni nel settore biofarmaceutico.

Il dottor Gutiérrez Calzado, rappresentante della parte cubana in questo gruppo di lavoro, ha ringraziato per gli sforzi realizzati dalla nazione asiatica per portare a un così alto livello la cooperazione in quest’area scientifica.

“I nostri governi, ha detto, ci hanno dato il compito di fomentare lo sviluppo dell’industria

biotecnologica e di porre i suoi risultati al servizio dei popoli.

Dobbiamo far sì che il nostro lavoro abbia un impatto favorevole nella salute dei due paesi e che sia un contributo importante per lo sviluppo sostenibile della qualità di vita e dell’ economia nazionale, di Cuba e della Cina” , ha commentato Gutiérrez Calzado, che ha segnalato la priorità che il governo cubano assegna alla cooperazione con la Cina in questo settore.

“Le linee della politica economica del paese danno priorità allo sviluppo di risultati nel campo della biotecnologia, estendendo il loro uso e condividendolo con l’umanità.

Cuba desidera in modo speciale condividerlo con la Cina come espressione di fraternità, per rinforzare la storica e indistruttibile amicizia che ci lega”, ha dichiarato il presidente di Lin Nian Xiu, vicepresidente della Commissione Nazionale di Sviluppo e Riforma, ha sottolineato che negli ultimi 10 anni la cooperazione ha ottenuto benefici reciproci.

Con l’implementazione di questo gruppo di lavoro, più di 20 imprese cinesi hanno collaborato con Cuba e stanno per implementare vari progetti di cooperazione “Diverse imprese del Gigante asiatico, ha annunciato, desiderano aprire laboratori di produzione nell’Isola e investire nella Zona di Sviluppo Speciale di Mariel.

Il dirigente ha insistito sull’approfondimento della cooperazione per lo sviluppo economico e sociale dei popoli.

“La Cina, ha detto Lin Nian Xiu, ha interesse nell’ampliare spazi di cooperazione in quest’area e pianificare progetti futuri in questo meccanismo, coinvolgendo università, istituzioni finanziarie e altre”.

A questo incontro che si realizza ogni due anni alternativamente a Cuba e in Cina, hanno partecipato 52 rappresentanti della Cina e 48 di Cuba.

In questa occasione il lavoro del gruppo è stato diviso in queste vice commissioni fondamentali: Industria, Registro Sanitario, Salute, Scienza e Neurotecnologia, e Agricoltura.

( Traduzione GM - Granma Int.)