ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Photo: Archivo

Camagüey - Una conversazione sulla collezione di oggetti e pezzi del maggiore generale Ignacio Agramonte Loynaz, sulla sua importanza per la storia, è stata al centro della giornata di commemorazione della sua morte in combattimento.

I camagüeyani hanno ricordato l’inaugurazione del Museo Casa-natale Ignacio Agramonte, un edifico di grande valore patrimoniale per la regione, che raccoglie le orme dell’arte mudéjar e del barocco, con influenze di altri stili, come il Neoclassico e il Rococò.

Yorvana Rodríguez, presidentessa del Movimento Giovanile Martiano, ha segnalato che durante la settimana si effettueranno serate artistiche, speciali mattutini nei centri docenti, conferenze, seminari e dibattiti teorici sulla vita di Agramonte.

Le massime autorità del territorio con il popolo di Camagüey, hanno posto una corona di fiori davanti al monumento, situato nel parco che porta il nome di colui che José Martí definì “un diamante con l’anima di bacio”.

( Traduzione GM - Granma Int.)