ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Tutte le piazze del paese sono pronte per la grande manifestazione del popolo lavoratore in tutto il territorio della nazione, in difesa delle sue conquiste rivoluzionarie, che si realizzerà domani 1º maggio.

A L’Avana i migliori lavoratori, vecchi dirigenti, operai e fondatori dei Sindacati, oltre a note personalità scientifiche, dello sport e della cultura, sosterranno con entusiasmo dalla Tribuna la grande marcia popolare.

Ulises Guilarte de Nacimiento, Segretario Generale della CTC, ha esortato i lavoratori ad andar presto nei punti di concentrazione, per far sì che si sfili in blocchi organizzati con entusiasmo e compattezza, in Piazza della Rivoluzione José Martí.

Più di 1900 delegati di 68 paesi di tutti i continenti festeggeranno con giubilo la festa proletaria con il popolo cubano e i Cinque Eroi, da tutte le piazze dell’Isola.

Cuba alle porte del 1º Maggio

Oggi giovedì 30 aprile si realizzano importante incontri a L’Avana come preludio alle sfilate nelle province e nei municipi del paese, per il Giorno Internazionale dei Lavoratori.

Vicepresidenti della Federazione Sindacale Mondiale si riuniranno oggi nella capitale cubana per analizzare al calore del 1º Maggio gli effetti attuali della crisi economica globale nella classe lavoratrice e come affrontarla.

Domani, venerdì 1º Maggio, si concluderà l’incontro “Le sfide dei costruttori di fronte alle politiche neoliberiste”, auspicato dalla Internazionale della Costruzione e il Legname, dal sindacato del settore in Cuba e dalla Federazione Latinoamericana del Legname e la Costruzione.

Tutte le delegazioni il 1º Maggio parleranno con i lavoratori di base per conoscere le conquiste e la lotta contro il blocco imposto dagli Stati Uniti che si realizza nei centri di lavoro. (Traduzione GM- Granma Int.)