ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Photo: Alberto Borrego

Le sfide presenti e future per i sistemi di salute nel mondo e in particolare nelle Americhe, per ottenere l¡accesso alla copertura totale dei servizi medici, hanno centrato i dibattiti del terzo giorno di Cuba- Salute 2015.

Durante la giornata è stata presentata l’edizione in spagnolo del numero The Lancet, Copertura universale di salute in America Latina, pubblicato nella rivista Medic Review, fondata nel 1997 come ponte di cooperazione tra le comunità medico-sanitarie degli USA e Cuba.

L’editrice di quest’ultima, Gail Reed ha segnalato che questa serie unica, fatta in collaborazione con l’importante pubblicazione scientifica The Lancet, costituisce un punto di partenza per il dibattito, non in teoria, ma in esperienze reali e concrete, tra le quali quelle di Cuba, paese che ha il sistema di salute più universale in America Latina e nei Caraibi.

Inoltre, come parte del dibattito, è stato sviluppato lo scambio dedicato al Pilar 5 del Piano Mondiale di Sicurezza Stradale, che è relazionato con la risposta del sistema di salute dopo gli incidenti.

Hanno partecipato a questo dibattito le autorità sanitarie delle organizzazioni mondiali e panamericane della salute ed altri funzionari di settori come il trasporto. Era presente il generale di divisione Antonio Enrique Lussón Battle, membro del Comitato Centrale del Partito Comunista di Cuba e vicepresidente del Consiglio dei Ministri.

(Traduzione GM – Granma Int.)