ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Una riduzione delle tariffe delle telefonate internazionali è stata annunciata pochi giorni fa ed è stata applicata alle chiamate da telefoni fissi residenziali, da telefoni pubblici e dai cellulari col sistema prepagato.

Un minuto dai telefoni fissi del settore residenziale costa ora 1,00 CUC per tutte le regioni del mondo, com’è stato stabilito con la Risoluzione No. 31 del 2015 del Ministero delle Comunicazioni (MIC), che si può consultare nella Gazzetta Ufficiale No. 12 ordinaria, del 27 marzo del 2015 (versione digitale in www.gacetaoficial.cu

Indipendentemente dalle promozioni che applica Etecsa, el MIC informa che con i cellulari il minuto di telefonata per l’America del nord, l’America centrale e l‘America del sud, eccetto il Venezuela, costa 1,10 CUC, mentre per la Repubblica Bolivariana sarà 1 CUC. Per il resto del mondo costa 1.20 e l’invio di messaggi ha un costo di 0.60 CUC

La diminuzione dei prezzi è stata una proposta dell’Impresa delle Telecomunicazioni di Cuba S.A. ( ETECSA) al MIC, organismo dell’amministrazione centrale dello Stato designato per approvare le tariffe dei servizi delle telecomunicazioni internazionali.

La Risoluzione No. 31, firmata il 16 febbraio scorso, ha incaricato Etecsa d’inviare all’entità corrispondente le proposte di nuove tariffe per il servizio dei telefoni fissi appartenenti alle persone giuridiche e per la parte dei telefoni cellulari con pagamento posticipato, nel periodo di un anno a partire dall’entrata in vigore di questa disposizione.

Etecsa dovrà anche presentare nuove tariffe per i servizi roaming, per i clienti nazionali che si trovano all’estero nella rete di altri operatori, con tariffe più orientate ai costi di quelle attuali. (Traduzione GM – Granma Int.)