ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Ogni base avrà 100 soldati, 50 poliziotti e un pubblico ministero, hanno informato le autorità. Photo: EFE

Il Governo del Perú ha installato tre Basi Temporanee Miste di Alta Mobilità a La Pampa, territorio di Madre de Dios, con il fine di sradicare le miniere illegali nella zona. Ogni base avrà 100 soldati, 50 poliziotti e un pubblico ministero, hanno informato le autorità.

L’installazione di queste basi danneggia direttamente l’economia della regione e dello Stato, e pretende che con la sola presenza militare si possano sradicare completamente le miniere illegali.

La prima delle basi è stata installata nell’area d’attenuazione della Riserva nazionale di Tambopata, uno dei distretti di Madre de Dios.

L’intallazione è stata controllata da Carlos Morán, José Huerta e Fabiola Muñoz, ministri degli Interni, la Difesa e Ambiente, rispettivamente.

Dallo scorso 19 febbraio le forze militari e della polizia stanno dando vita all’Operazione Mercurio 2019, con l’obiettivo di far terminare l’attività illegale, perchè il Perù è il primo paese produttore d’oro in America del sud e il sesto a scala mondiale. Secondo gli esperti il 25% della produzione annuale dell’oro si trova nelle miniere illegali.

Sono stati dichiarati in Stato d’Emergenza por 60 giorni, quattro distretti di Madre de Dios: Las Piedras, Laberinto, Inambari e Tambopata, perchè a La Pampa s’incontrano circa 70.000 ettari in completa deforestazione, altamente inquinati dal mercurio.

Questa situazione ha scatenato un’esplosione sociale, perchè almeno 35.000 abitanti di Inambari, dipendono in una maniera o nell’altra dalle miniere illegali e ne ricavano benefici, ha assicurato il sindaco di Inambari, Wuillton Camala.

«Necessitiamo più di una presenza militare (...) La gente è stata al punto di dichiarare uno sciopero », ha assicurato, dopo aver informato che lo scorso 26 febbraio circa 500 persone si sono avvicinate al suo ufficio protestando per l’installazione militare e della polizia nella zona.

Il settore economico si vedrà fortemente colpito, dato che lo Stato crede che con la presenza militare a La Palma si darà una soluzione completa al tema delle miniere illegali senza considerare la quantità di abitanti che ne saranno danneggiati. ( GM – Granma Int.)