ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Gli avvocati del leader ecuadoriano hanno reiterato che esiste una persecuzione giudiziaria contro Rafael Correa Photo: EFE

Gli avvocati dell’ex presidente del Ecuador, Rafael Correa, hanno denunciato presso la organizzazione delle Nazioni Unite ONU la mancanza d’indipendenza della Giustizia ecuadoriana.

In accordo con un comunicato dell’avvocato Christophe Marchand e del giurista Ludovic Hennebel, la denuncia presentata al relatore speciale della ONU, Diego García- Sayán, dimostra la persecuzione giudiziaria di magistrati, pubblici ministeri e avvocati contro Correa per ragioni politiche.

Inoltre hanno indicato che esiste la violazione dei diritti e delle libertà, così come la manipolazione delle autorità giudiziarie dell’esecutivo e degli attori che servono gli interessi di questo.

Gli avvocati hanno chiesto al relatore della ONU d’investigare sulle presunte violazioni dei diritti umani del Governo del Ecuador ed hanno raccomandato a Quito d’adottare misure per sradicare queste pratiche.

In accordo con i giuristi, Correa è processato dalla Giustizia ecuadoriana senza prove nel detto caso Balda, definito un processo che viola sistematicamente le regole di base di un processo giusto e vogliono evitare che l’ex presidente partecipi alla vita democratica e politica del paese.

Correa è investigato in Ecuador per la sua presunta partecipazione al sequestro dell’ex deputato Fernando Balda nel 2012, che viveva in Colombia dal 2009 ed era uscito dal suo paese per sfuggire a due processi legali. ( Telesur/ GM – Granma Int.)