ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Engage cuba Photo: Internet

Lo stato della Pensilvania si unirà ad altri 17 territori nordamericani che sino ad oggi hanno formato consigli statali con la coalizione  Engage Cuba con il fine di promuovere politiche di avvicinamento all’Isola dei Caraibi.
James Williams, presidente del  gruppo che realizza sforzi per stringere i vincoli tra i due paesi, ha anticipato che ieri lunedì 11 e oggi martedì 12 visiteranno  Harrisburg, la capitale statale, e  la città di Pittsburgh, come parte della presentazione dell’iniziativa .
«Siamo un gruppo di funzionari statali, leaders del mondo degli affari e dell’ agricoltura dei due partiti e creeremo il Consiglio  Statale Pensilvania-Engage  e parleremo dell’importanza che ha questo passi per la Pensilvania e perchè si vogliono aprire le relazioni di commercio con Cuba», ha detto Williams, la cui organizzazione vuole l’eliminazione del blocco economico- commerciale e finanziario imposto da Washington al paese dei Caraibi da più di 55 anni, ed ha segnalato che in ogni luogo degli Stati Uniti dove vanno, osservano un maggior appoggio al miglioramento dei vincoli con l’Isola delle Antille.
Questo avviene nonostante il contesto attuale tra i due paesi che, dall’arrivo al potere del presidente statunitense, Donald Trump, e per l’influenza di figure che si oppongono all’avvicinamento, hanno imposto passi indietro al processo di normalità delle relazioni, iniziato nel 2014.
Il presidente di Engage Cuba ha deto che l’amministrazione di Trump  ha ascoltato solo un paio di voci nel Congresso e si è posta dalla parte sbagliata della storia con il suo atteggiamento verso l’Isola,  facendo crescere il lavoro che realizzano dentro la coalizione.
«Questo non significa che l’appoggio tra il popolo statunitense e nel Capitolio siano diminuiti, credo anzi che si sia rinforzato», ha aggiunto il titolare, che ha messo in risalto l’importanza dell’educazione per avanzare nel proposito d’intensificare i legami.
Poi ha indicato che: «Parte della sfida che affrontiamo ha a che vedere con il fatto che per decenni è stata molta la disinformazione su Cuba dovuta ai commenti delle persone che non sono mai state nell’Isola o non ci sono andate da più di 50 anni».
Williams, che la settimana scorsa  è stato moderatore di un dibattito svolto nella capitale sulle potenzialità del commercio agricolo con Cuba, ha sostenuto che iniziative come questa contribuiscono all’obiettivo di creare coscienze..
Al dibattito hanno partecipato quattro membri repubblicani del Congresso che hanno visitato il territorio e il  presidente di Engage Cuba ha indicato che questo ha offerto la possibilità di conoscere la realtà dell’Isola partendo da coloro che l’hanno visitata personalmente.
La  Pensilvania diviene così  lo Stato numero 18 che si unisce a Engage Cuba dopo l’adesione l’anno scorso del  Kentucky,  guidata dal commissario dell’ agricoltura del territorio , Ryan Quarles e dal direttore esecutivo di Blue Equity, Jonathan Blue. ( GM – Granma Int.)