Nigeria: la violenza del gruppo estremista Boko Haram, ha provocato quasi 15 milioni di vittime. › Esteri › Granma - Organo ufficiale del PCC
ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Le Milizie di Boko Haram che hanno provocato la morte di milioni nel nord della Nigeria. Photo: Reuters

I governo della Nigeria stima che circa 14,8 milioni di abitanti del paese  hanno sofferto gli effetti del conflitto che dissangua il nord del paese da circa un decenno per la violenza del gruppo estremista Boko Aram, come ha riportato Prensa Latina.
Secondo l’ambasciatore della Nigeria presso la ONU, Tijjani Bande, la crisi in questa regione ha provocato 1.7 milioni di sfollati interni, in maggioranza donne e  bambini.
Stiamo collaborando con i nostri vicini, Chad, Camerún, Niger y Benin, nel contesto della Forza d’Impegno Congiunta Multinazionale, per sconfiggere  Boko Haram, ha segnalato Bande durante un dibattito sulla protezione dei civili nei conflitti armati, realizzato dal Consiglio di Sicurezza della ONU, ha riportato la stampa locale.
Il diplomático ha calcolato che sono circa 700 i membri di questa formazione radicale disposti ad arrendersi alle autorità di Abuja.
Poi ha sostenuto che il Governo sviluppa una campagna per riabilitare e reinserire nella società i miliziani di questo gruppo terrorista che consegneranno le loro armi ed ha difesa il Piano  Buhari, fomentato dall’esecutivo per garantire la riabilitazione delle vittime e la ricostruzione delle loro comunità.
Da 2009 il nord della Nigeria, abitato soprattutto  da musulmani soffre per la violenza provocata da Boko Haram, un gruppo estremista che vuole la creazione di uno stato islamico. ( GM – Granma Int.)