Leaders mondiali felicitano Miguel Díaz-Canel per la sua elezione a presidente di Cuba › Esteri › Granma - Organo ufficiale del PCC
ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Diaz-Canel e Raúl. Foto: Twitter

Leaders mondiali, figure politiche e organizzazioni di vari paesi hanno felicitato il compagno Miguel Díaz-Canel, dopo la sua elezione a presidente dei Consigli di Stato e dei Ministri di Cuba.

Uno dei primi è stato il mandatario della Repubblica Bolivariana del Venezuela, Nicolás Maduro, che ha fatto i suoi complimenti all’Isola per lo sviluppo impeccabile, democrático e di partecipazione per la designazione delle sue autorità legislative ed esecutive».

Con un comunicato diffuso dalla Cancelleria venezuelana, il capo di Stato ha riaffermato che «il presidente Díaz-Canel e Cuba contano con l’appoggio totale del presidente Maduro e della Rivoluzione bolivariana, per affrontare le sfide e le battaglie per la giustizia sociale e lo sviluppo umano in questo mondo convulso, nei mesi e negli anni a venire.

Maduro ha detto che la «Rivoluzione bolivariana» e la Rivoluzione cubana «continueranno vincolate dal legato emancipatore di Martí e Bolívar e dall’alleanza indissolubile sigillata dallo storico abbraccio tra Hugo Chávez e Fidel Castro».

Maduro ha espresso la «sua profonda ammirazione e l’emozionante riconoscimento per il generale d’Esercito Raúl Castro, per l’integra conduzione del suo popolo negli ultimi anni, consolidando l’indipendenza, il progresso e il progetto socialista».

Attraverso il suo spazio nella rete sociale Twitter, il mandatario bolivariano ha detto che presto andrà a fare una visita al «fratello Díaz- Canel per stringergli le mani».

Il dignatario boliviano, Evo Morales, ha festeggiato la giornata storica che conferma la continuità della Rivoluzione cubana, effettuata giovedì 19 nell’Isola grande delle Antille ed ha inviato «al fraterno Miguel Mario Díaz-Canel Bermúdez, democraticamente eletto Presidente dei Consigli di Stato dall’Assemblea Nazionale del Potere Popolare di Cuba. È la garanzia della profondità del legato rivoluzionario del Comandante Fidel Castro, di suo fratello Raúl del popolo cubano».

Nel suo spazio in Twitter, il presidente indigeno ha lodato il lavoro di Raúl ed ha segnalato il suo generoso e insuperabile apporto alla Rivoluzione anti imperialista iniziata da Fidel nel 1953.

Il presidente della Cina, Xi Jinping, ha riaffermato l’amicizia tra il suo popolo e quello cubano ed ha espresso il desiderio d’approfondire i vincoli con la nuova direzione dell’Isola.

Il dirigente della seconda potenza mondiale ha inviato un saluto al primo segretario del Partito Comunista di Cuba, Raúl Castro, e si è impegnato a mantenere una stratta comunicazione con lui con il fine d’elevare a un livello superiore i legami bi nazionali.

Xi si è impegnato a lavorare con Díaz-Canel per approfondire i legami, ampliare la cooperazione e realizzare future conquiste che contribuiscano ad onorare maggiormente l’amicizia dei due Stati ed ha segnalato che la fraternità coltivata da Pechino e L’Avana ha aiutato a superare grandi ostacoli ed è servita da motore per dare un impulso alle relazioni bilaterali.

Il presidente russo, Vladímir Putin, si è unito ai messaggi di felicitazioni per  Miguel Díaz-Canel ed ha confermato la diposizione di Mosca di continuare a sostenere lo sviluppo economico e sociale dell’Isola, ha informato l’ufficio stampa del Cremlino.

Putin ha espresso la sua sicurezza che con la guida di Díaz-Canel, il paese continuerà ad avanzare verso le mete formulate dalla Rivoluzione cubana e realizzerà nuovi passi avanti nello sviluppo economico e sociale, ha indicato il comunicato, riferito dalla catena RT.

Il leader russo ha sottolineato che il suo paese apprezza molto le relazioni con Cuba che si basano in forti legami d’amicizia e rispetto reciproco e si è detto disposto a rinforzare la cooperazione strategica con L’Avana e una collaborazione costruttiva in tutte le sfere.

Attraverso la Rete sociale Twitter, i presidenti del Messico e di Panama si sono congratulati con Miguel Díaz-Canel per la sua elezione a nuovo Capo dello Stato cubano.

«Il Messico felicita Miguel Díaz-Canel per la sua elezione a Presidente del Consiglio d Stato e dei Ministri di Cuba 2018-2023», ha scritto il dignatario azteca Enrique Peña Nieto.

Il mandatario di Panama Juan Carlos Varela, ha segnalato: «I nostri complimenti a Miguel Díaz-Canel, che oggi assume il suo mandato di Presidente di Cuba. Continueremo a stringere i vincoli d’amicizia tra Cuba e Panama».

Il Governo dell’Ecuador ha salutato la designazione di Miguel Díaz-Canel come nuovo presidente di Cuba ed ha reiterato il suo interesse di mantenere eccellenti relazioni con il paese.

«Gli auguriamo i migliori successi nella sua gestione e reiteriamo la volontà dell’ Ecuador di mantenere le eccellenti relazioni bilaterali che caratterizzano i nostri popoli», ha scritto la cancelliere María Fernanda Espinosa nel suo spazio di Twitter.

L’ex mandatario ecuadoriano, Rafael Correa ha inviato un abbraccio da chi ha definito «un grande amico dell’Ecuador e della Rivoluzione Cittadina, Miguel Díaz-Canel, fiammante presidente della nostra eroica Cuba».

Ugualmente da Twitter, Correa ha ringraziato Raúl per il suo lavoro «in nome della Patria Grande».

Prensa Latina ha informato che congressisti peruviani hanno salutato l’elezione di Díaz-Canel e gli hanno augurato successo nella sua gestione governativa.

I media di Nicaragua, Bolivia e Puero Rico hanno segnalato la vita politica del presidente eletto ed hanno risaltato l’opera della generazione storica della Rivoluzione. (GM – Granma Int.)