ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

NAZIONI UNITE.–L’Assemblea Generale della ONU ha dedicato lunedì 26 una sessione speciale per la commemorazione del Giorno Internazionale in Ricordo delle Vittime della Schiavitù richiamando l’attenzione sulle manifestazioni di razzismo che persistono nel mondo.

Prima il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres , ha invitato a celebrare le conquiste delle persone d’ascendenza africana e a difendere la dignità di tutti gli esseri umani, ha riportato PL.

«Commemorando quest’anno il 70º anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, onoriamo coloro che sono morti o hanno sofferto la schiavitù», ha detto Guterres.

«Il vergognoso commercio transatlantico di schiavi è stato la più forte migrazione di tutti i tempi ed è costata la schiavitù a 15 milioni di donne, uomini e bambini africani», ha ricordato.

Ogni anno il 25 marzo si commemora il Giorno Internazionale in Ricordo delle Vittime della Schiavitù e della Tratta Transatlantica degli Schiavi come un momento per onorare coloro che hanno sofferto e sono morti uccisi da questo brutale sistema.

Secondo Guterres, la data è stata stabilita per riconoscere un capitolo brutale della storia e creare coscienze sui pericoli del razzismo e dei pregiudizi.

Dal 2015, vicino all’entrata della sede delle Nazioni Unite, a Nuova York si eleva un monumento alla memoria delle vittime della tratta degli schiavi.

Durante il mese, il lobby di questo edificio accoglie un’esposizione che mostra il lavoro di 21 architetti d’ascendenza africana, come modo per rendere omaggio alla gente di coloro che sono giunti nel continente americano, forzati a servire in schiavitù. ( GM – Granma Int.)