La brigata medica cubana in Bolivia ha festeggiato 12 anni dalla sua creazione › Esteri › Granma - Organo ufficiale del PCC
ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Yoandra Muro, capo della missione medica cubana. Photo: Prensa Latina

LA PAZ.–La brigata medica cubana (BMC) in Bolivia ha compiuto 12 anni dalla sua creazione venerdì 2 febbraio, occasione in cui ha ratificato il suo impegno con la vita e la garanzia della salute come diritto per tutti gli esseri umani.

«Con questa premessa giunsero nella nazione delle Ande e dell’Amazzonia il 2 febbraio del 2006 i primi cooperanti che formavano il distaccamento Henry Reeve per lavorare in situazioni di disastro», ha affermato la capo della missione medica cubana, Yoandra Muro.

«Fu precisamente il leader storico della Rivoluzione Cubana, Fidel Castro, che salutò quei medici che vennero in Bolivia per collaborare nella soluzione dell’emergenza provocata in quei giorni da forti inondazioni», ha ricordato.

«Da allora i medici della BMC si guadagnano con il loro lavoro quotidiano il rispetto e l’ammirazione delle autorità e del popolo boliviani, che apprezzano l’apporto cubano al miglioramento della qualità della vita della popolazione, soprattutto nelle zone di campagna. In questi 12 anni abbiamo assistito 67 milioni di persone nel territorio boliviano e abbiamo realizzato più di 224.000 operazioni chirurgiche», ha affermato Muro. Rispetto all’Operazione Miracolo, ha segnalto che sono state effettuate cataratte. Ugualmente contiamo con cinque centri d questa specialità per l’attenzione ai pazienti con qualsiasi problema della vista», ha aggiunto.

Poi ha segnalato il miglioramento nella qualità dell’assistenza materno- infantile nella nazione, con la partecipazione de medici cubani a circa 153.000 parti.

Lo specialista ha indicato anche il lavoro dei medici boliviani del programma “Mi Salud”, che con i loro colleghi dell’Isola portano l’assistenza gratuita in tutti gli angoli della Bolivia.

«La nostra missione qui è assistere chi lo necessita e il nostro impegno è continuare con la cooperazione e difendere i principi internazionalisti inculcati da Fidel sin dagli inizi della Rivoluzione Cubana», ha dichiarato Muro.

Attualmente, la BMC in Bolivia conta con un totale di 759 cooperanti distribuiti nei nove dipartimenti del paese. ( Traduzione GM – Granma Int.)