ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Brasilia  - Il brasiliano  Carlos Nuzman, candidato a presiedere l’Organizzazione Sportiva Panamericana (Odepa), promette cambi nel programma dei Giochi  Panamericani, per adattarli a quelli Olimpici, con una nuova forma di lavoro nell’organizzazione e più commissioni, con collaboratori professionisti. «Lavorare instancabilmente per avere più classificazioni olimpiche, rendere attuale il programma e migliorare il vincolo con la gioventù e stare in sincronia  con il programma olimpico» e «considerare eventualmente la realizzazione dei Giochi della Gioventù d’Inverno e di Spiaggia », sono alcune delle proposte di  Nuzman, nel suo programma elettorale, riportate da EFE che ha ricevuto le informazioni da persone vicine al candidato.
Le elezioni  a presidente della Odepa si svolgeranno il prossimo 26 aprile a   Punta del Este, in  Uruguay.  Ci sono quattro candidati: Keith Joseph, di San Vicente y las Granadinas; il cileno Neven Ilic e il dominicano José Joaquín Puello, oltre a Nuzman. Richard Peterkin, di Santa Lucía, si è ritirato.
Carlos Nuzman, ex membro del COI e presidente del Comitato Olimpico Brasiliano vuole ridare ai giochi americani il loro status di secondo evento pluri sportivo del mondo.
Un’altra delle sue idee è ridisegnare la proposta commerciale dei diritti di trasmissione televisiva dei Giochi Panamericani e rinegoziare, se è possibile, gli accordi esistenti.
«Sviluppare piattaforme digitali e cercare un’agenzia di notizie della Odepa per riprodurre contenuti e distribuire le notizie della regione, figura nel suo programma.
Se vincerà la presidenza, Nuzman farà uno studio di viabilità per aprire un ufficio satellite a Miami nello stesso tempo in cui si rinforzano «il ruolo e la sede in Messico della  Odepa».
Inoltre farà eseguire altre analisi per considerare la costruzione di un  «un centro d’allenamento della  Odepa nel continente». (EFE/ Traduzione GM Granma Int.)