ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Eglys Cruz tenterà di emulare il suo bronzo di Pechino 2008. Photo: Ricardo López Hevia

Il vicepresidente delle attività sportive dell’Inder, Jorge Polo, con lo sguardo posto verso la prossime Olimpiadi di Río de Janeiro 2016, ha dichiarato che l’obiettivo della delegazione cubana è fissato nel miglioramento dei risultati di Londra 2012 dove l’Isola è giunta 16ª, con cinque medaglie d’oro, tre d’argento e sei di bronzo.

Cuba ha 58 classificati in nove discipline - sino ad ora - come parte di una preselezione di 268 atleti, includendo 122 donne.

Tutti si preparano ad affrontare 168 delle 306 gare convocate per la competizione in Brasile.

Parteciperanno 23 atleti, sino ad ora: 12 di pallavolo da sala maschile( ora classificata), sette per il pugilato a altrettanti nel tiro sportivo, tre vogatori, i lottatori di greco romana Mijaín López (130 kg) e Ismael Borrero (59), e inoltre il ginnasta Manrique Larduet, la kayakista Yusmary Mengana e due rappresentanti in pentatlon moderno.

Le discipline che gareggeranno prossimamente sono il triatlon nella Coppa Panamericana a l’Avana, il 13 e 14 febbraio e la lotta, in Texas, a Frisco, il 4 e il 6 marzo. José Antonio Miranda, capo del dipartimento di Alta Resa dell’Inder, segue le classifiche della vela che si realizzano a Miami.

Cuba ha vinto un totale di 72 medaglie d’oro, 67 d’argento e 70 di bronzo.

Nelle Olimpiadi di Mosca 1980 arrivò quarta con 8 – 7 – 5, e in Barcellona 1992 quinta con 14-6-11.

Queste sono state le due migliori partecipazioni. (Traduzione GM - Granma Int.)