ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

La discobola Denia Caballero e Yordan O´Farrill nel salto a ostacoli hanno dimostrato come si disimpegna l’atletica cubana nel miting di Paavo Nurmi, a Turku, in Finlandia.

Sei giorni solamente dopo l’inizio del suo allenamento sui 70 metri, Denia ha confermato la sua buona stagione con un lancio di 65,17 e ha vinto per la seconda volta consecutiva Dragana Tomaševic (59,64) della Serbia.

La campionessa centroamericana di Veracruz 14 ha realizzato quattro lanci validi a disopra dei 63 metri su sei.

Nei 110 metri a ostacoli Yordan ha dominato senza contrattempi ed ha chiuso con il tempo di 13.39 secondi, divenuti 13.29 nella finale ed ha lasciato alle sue spalle Dayron Robles (13.32) e il sudafricano Antonio Alkana (13.47), che ha ottenuto tre records personali.

Nei 400 metri a ostacoli maschile, Omar Cisneros è riapparso internazionalmente - era assente dal mese di maggio – ed ha abbassato a 49.66 secondi il suo tempo, ma è terminato dietro a Rasmus Mägi, sloveno, che ha ottenuto 49.53.

Roberto Skyers, con 10.13 secondi nei 100 metri, e Raidel Acea, con 47.27 nei 400 nel doppio giro della pista, sono arrivati terzi.

Questo miting si è sommato ala preparazione dei cubani per i Giochi Panamericani di Toronto, dove gli sportivi dell’atletica andranno in 72 . (Jit / Traduzione GM - Granma Int.)