La Casa della Trova di Santiago di Cuba celebra mezzo secolo › Cultura › Granma - Organo ufficiale del PCC
ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Compay Segundo, un musicista strettamente legato alla Casa della Trova santiaghera. Photo: Archivo

SANTIAGO DI CUBA.– L’emblematica Casa della Trova di Santiago di Cuba, ha festeggiato ieri  il suo primo mezzo secolo con la presentazione di pubblicazioni presentate dall’ Impresa delle Registrazioni e dalla Ediciones Musicales (Egrem), alla quale appartiene.
Con il nome di Siboney, che identifica gli studi di registrazione della città, è stata presentata la rivista speciale che avrà frequenza semestrale, assieme al giornale che sarà trimestrale, con il riflesso giornalistico delle attività della città cubana musicale per eccellenza.
Mercedes Acosta, editrice della prima di queste opere, ha riconosciuto l’apporto dei giornalisti e dei fotografi di Santiago per prepararla in tempo record  e con una notevole qualità di forma e contenuti, per stare all’altezza delle istituzioni insigni della musica e la cultura cubane.
Evocando i suoi 40 anni nella Casa, la specialista Luisa Blanco ha ricordato le  vicissitudini relazionate con le icone della musica tradizionale cubana che lì hanno incontrato ospitalità e spazio per le loro inquietudini creative, e la visita del ex Beatle Paul McCartney, al quale avevano suggerito il luogo per ascoltare buona musica.
Ha ricordato in particolare l’ultima visita, poco prima della sua morte, di Compay Segundo, uno degli interpreti cubani più famosi  internazionalmente,  che come Eliades Ochoa hanno riconosciuto il modesto locale di calle Heredia come  riparo e radice per le loro carriere.
Durante la celebrazione sono stati messi in risalto gli apporti dell’etichetta discografica che presto compirà 55 anni e dei suoi studi  Siboney, il cui collettivo  ha presoparte alle produzioni di  /No quiero llanto/, /Tributo a los
Compadres/, del Sestetto Santiaguero, e /Un bolero para ti/, di Ochoa, vincitore di premi Grammys. (PL/ GM – Granma Int.)