ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Reportage nell’Università de L’Avana in occasione del 288º Anniversario. Photo: Jose M. Correa

Il 290º anniversario dell’Università de L’Avana è stato commemorato con due sessioni solenni realizzate ieri, venerdì 5, dedicate al più illustre dei suoi laureati: Fidel Castro Ruz.

Il quotidiano Juventud Rebelde ha informato che la prima sessione è stata realizzata di mattina nel collegio San Gerónimo, il luogo in cui si trovava il Convento di San Juan de Letrán, sede iniziale di questo centro di alti studi.

Nel pomeriggio l’omaggio è stato realizzato nell’Aula Magna della Collina, luogo speciale per la sua storia, nel quale sono stati ricevuti grandi leaders nazionali e internazionali.

L’Università de L’Avana, dove passano la storia della nazione e il cammino dell’indipendenza, ha dedicato il suo anniversario 290 a Fidel, che oltre ad essersi formato nelle sue aule, come altri illustri personaggi, ha riconosciuto che fu lì che divenne rivoluzionario.

Gustavo Cobreiro, il magnifico rettore, ha segnalato che questo centro ha sempre avuto un forte impatto nella società cubana, perché la storia della nazione e la rotta dell’indipendenza passano per l’Università de L’Avana.

Nelle sue aule hanno studiato figure eccellenti come il Padre della Patria, Carlos Manuel de Céspedes; Ignacio Agramonte, Antonio Guiteras, Juan Marinello, José Lezama Lima, Dulce María Loynaz, Roberto Fernández Retamar e Eusebio Leal.

Paladina nella produzione scientifica a livello nazionale - nel 2015 ha ottenuto 21 premi dall’Accademia delle Scienze — l’istituzione oggi ha più di 30.000 allievi come studenti da laureare e laureati specializzandi.

Conta con un collettivo di circa 2000 professori d’alto livello scientifico. 1600 sono a tempo pieno, la metà circa è dottore e un numero considerevole master.

Nell’Università de L’Avana ci sono16 facoltà quattro istituti, 18 centri di studio e investigazione e si mantengono relazioni con più di 80 istituzioni omologhe nel mondo.

Cobreiro ha sottolineato che questa istituzione è stata la prima ad ottenere la categoria di Eccellente nel 2015, e che questo risultato si sostiene con una cultura della qualità, sia dei professori che degli studenti.

Tutto questo si riassume nei 130000 laureati dell’università dopo il trionfo del gennaio del 1959 che sono professionisti competenti e impegnati con la Patria, la Rivoluzione e l’umanità. ( Traduzione GM – Granma Int.)