ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

La VII Conferenza Nazionale del Sistema di Studi Sociopolitici e d’Opinione, nella cornice del 50º anniversario, si svolge da ieri mercoledì 18, nella scuola superiore del Partito, Ñico López.
Durante l’intervento inaugurale dell’evento, la dottoressa in Scienze Marcela González Pérez, vice direttrice scientifica del Centro di Studi Sociopolitici e d’Opinione (Cespo), ha risaltato il l lavoro di questa entità nel controllo delle informazioni provenienti dai dibattiti attorno ai documenti del   7º Congresso del PCC.
«Nel primo semestre del 2017 i gruppi provinciali  hanno realizzato  24 investigazioni e ne hanno in processo altre 22, ma la cosa più significava è che in 11 municipi del paese i gruppi di studio socio-politici formati da attivisti hanno presentato risultati.
Con un totale di 90 relazioni tra le quali 62 interventi di specialisti di varie province e 11 collaborazioni del Minint, il Minjus, il ICRT,  e l’ Università de L’Avana, nella Conferenza si toccheranno  temi come “L’ impatto dei media   di comunicazione e di alcune misure applicate nel paese e  Il clima socio politico della società cubana”.
La dirigente ha anche riferito nel suo discorso che  «il Cespo ha ricevuto la ratificazione da parte del  Citma della condizione di Centro d’ Investigazione ». ( Traduzione GM – Granma int.)