ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
L’omaggio a Manuel Galván si realizzerà venerdì 8 luglio. Foto: Ricardo Alonso Venereo

Uno dei musicisti cubani più importante degli ultimi 50 anni, il chitarrista, compositore e produttore, Manuel Hilario Galván Torralbas (Gibara, Holguín, 14 gennaio del 1931-L’Avana, 8 - 7 - 2011), sarà ricordato con un omaggio venerdì 8 luglio, nella Società Culturale José Martí, nel quinto anniversario della sua scomparsa fisica.
L’omaggio di questa importante istituzione culturale cubana si svolgerà durante l’abituale incontro  *Música y Más”, che si realizza ogni secondo venerdì del mese, con entrata libera, condotto dal noto specialista musicale Oni Acosta Llerena.
Saranno presenti la vedova del celebre artista, la figlia Magda Rosa Galván (compositrice e produttrice musicale), Juan Antonio Leyva ( produttore e compositore), Idania Valdés (cantante), Jorge Hechevarría (direttore de Los Zafiros), il Coro Infantile Diminuto, diretto dalla maestra Carmen Rosa López, il clarinettista Haskell Armenteros (del grupo Compay Segundo)  amici e colleghi che lo hanno accompagnato negli ultimi anni nel Buena Vista Social Club.
Galván aveva cominciato la sua carriera artistica nel 1944 come chitarrista nell’orchestra  Villa Blanca, di Gibara e a partire dal 1948 come pianista nella stessa orchestra sino al 1956.
Da quell’anno lavorò a L’Avana come solista e fece parte di vari duo e trii in distinti clubs, ristoranti e centri notturni.
Nel 1963 entrò a far parte come chitarrista e direttore del quartetto vocale Los Zafiros, dove si esibì per dieci anni.
Quando terminò con questo gruppo, passò alla Direzione Nazionale di Musica come chitarrista accompagnante sino a che creò il gruppo Batey, che diresse per 23 anni, sino a quando andò in pensione.
Nel 1998  Galván entrò nel gruppo della Vecchia Trova Santiaghera e per due anni combinò questo lavoro con registrazioni e turnée del Buena Vista Social Club, dove si esibì sino alla sua morte. (Traduzione GM – Granma Int.)