ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Photo: Archivo

Il noto artista belga Koen Vanmechelen propone un’installazione peculiare nel Museo “Felipe Poey”, dell’Università de L’Avana come parte della XII Biennale de L’Avana: “Le arene dell’evoluzione”.

Dopo 25 anni di vincoli con le scienze, l’artista del Belgio ha recuperato i geni originali dei galli Cubalayas, una specie autoctona di Cuba, che si era persa negli anni ’60 del secolo scorso per deterioramento genetico negli incroci spontanei con altri uccelli.

Come parte de “Le arene dell’evoluzione”, l’artista ha consegnato ufficialmente all’Impresa nazionale per la Protezione della Flora e la Fauna, i Cubalayas recuperati, per creare un centro d’allevamento Vanmechelen, dato al dialogo tra scienziati e artisti, sviluppa il Cosmopolitan Chicken Projet, come metafora dell’umanità e delle possibili soluzioni ai suoi conflitti mediante lo scambio di idee.

( Traduzione GM – Granma Int.)