ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Cuba e Panamá. Photo: Estudio Revolución

Il Presidente dei Consigli di Stato e dei Ministri,  Miguel Díaz-Canel Bermúdez,  ha ricevuto nel pomeriggio di lunedì il Presidente della Repubblica di Panama,  signor Juan Carlos Varela Rodríguez, che realizza una visita ufficiale a Cuba.
Durante il cordiale incontro i due mandatari hanno parlato del buono stato delle relazioni  tra i due paesi, delle prospettive della cooperazione bilaterale, l’investimento straniero e il commercio.
Díaz-Canel ha ringraziato per l’appoggio di Panama alla Risoluzione cubana presentata ogni anno nell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite contro il blocco economico, commerciale e finanziario imposto dagli Stati Uniti.
Inoltre hanno analizzato temi dell’agenda regionale e internazionale.
Cuba e Panamá mantengono storiche relazioni politico diplomatiche e hanno sviluppato un positivo dialogo bilaterale basato nell’amicizia e la cooperazione.
Hanno accompagnato il distinto visitatore  Augusto Arosemena Moreno, ministro di Commercio e Industria; Alcibíades Vásquez Velásquez, ministro dello Sviluppo Sociale; Luis Miguel Hincapié, viceministro delle Relazioni Estere; Marien Calviño; viceministro del Turismo; Nicole Wong, Direttrice  della Politica Estera della Cancelleria panamense e Max José López Cornejo, ambasciatore in Cuba.
Per la parte cubana hanno partecipato i ministri Rodrigo Malmierca Díaz, del Commercio Estero e l’Investimento Straniero, Ena Elsa Velázquez Cobiella, di Educazione,  Marcelino Medina González, ministro ad interim  delle Relazioni Estere e Lydia Margarita González Navarro, ambasciatrice  designata per Panama.
Ne suo primo giorno di soggiorno  nell’Isola  il distinto visitatore ha reso omaggio all’ Apostole José Martí nel memoriale omonimo ed ha visitato il Centro d’Ingegneria Genetica e Biotecnologia, che realizza investigazioni nei settori della medicina, la biologia, nel settore agricolo, dell’allevamento e dell’ambiente dal  1986.
Ugualmente, visiterà la scuola «Solidaridad con Panamá», un’istituzione  educativa di riferimento nazionale pensata per bambini dall’asilo alle medie, con handicap o necessità speciali per l’educazione. ( GM – Granma Int.)