ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Photo: ACN

I Comitati di Difesa della Rivoluzione (CDR) si preparano per realizzare un esercizio democratico unico, ha riferito  Radio Reloj, prima dell’arrivo del 13 agosto, data in cui il popolo cubano inizierà il processo di consultazione popolare del Progetto di Costituzione.
La principale organizzazione di massa del paese, con più di otto milioni 500.000iscritti, presente in tutti gli insediamenti della popolazione, avrà un protagonismo singolare: nelle sue strutture si dibatterà la futura Carta Magna.
Carlos Rafael Miranda, Coordinatore nazionale dei CDR, ha dichiarato che non c’è momento migliore per dimostrare l’appoggio alla Rivoluzione e al pensiero di Fidel,  appoggiando il processo d’analisi costituzionale.
«Lo studio del documento, la preparazione dei nostri dirigenti e il rafforzamento delle strutture dei CDR a tutti i livelli, fanno parte delle azioni intraprese», ha aggiunto Miranda. (Radio Rebelde/ GM – Granma Int.)