ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Elezioni e bandiera Cuba Photo: Martirena

A una settimana dalle elezioni generali in Cuba, che si realizzeranno il prossimo 11 marzo, circa 200.000 autorità elettorali hanno partecipato alla prova dinamica, che ha permesso di controllare la disponibilità dei media e delle strutture elettorali, per garantire le condizioni necessarie per il suffragio.

La domenica precedente quella delle elezioni con le quali i cubani eleggeranno i deputati del Parlamento, così come i delegati alle Assemblee Provinciali del Potere Popolare è servita anche per ultimare i dettagli sulla trasmissione dei dati, il supporto informativo, i mezzi di trasporto e comunicazione, mentre questa settimana corrisponderà alla correzione dei problemi constatati durante la prova.

Come ha detto di recente il primo vicepresidente dei Consigli di Stato e dei Ministri , Miguel Díaz-Canel Bermúdez, in uno scambio con vari settori della popolazione di Santa Clara, con la partecipazione alle urne domenica prossima i cubani contribuiranno ad assicurare l’integrità e il futuro della Patria.

Di fronte a un nutrito gruppo di quadri e lavoratori dell’agricoltura, il membro del Burò PolitiCo ha riconosciuto il significato storico di queste elezioni, che si svolgeranno nel mezzo di una complessa congiuntura internazionale, caratterizzata dall’indurimento del blocco a Cuba e dei tentativi degli Stati Uniti di distruggere la Rivoluzione.

Diaz Canel inoltre ha ricordato le idee di Fidel a proposito del sistema cubano democratico e l’importanza che il leader storico dava alla comprensione del valore del voto unito, che dev’essere esercitato per convinzione dalle persone e non per disciplina o come una consegna. ( Traduzione GM – Granma Int.)