ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Questa spedizione fu un’impresa scientifica organizzata e diretta dal dottor  Antonio Núñez Jiménez, nel 1987, partendo da un progetto presentato da lui stesso nella Riunione Speciale delle Commissioni Nazionali del V Centenario dell’Incontro dei Due Mondi, realizzato in occasione del Primo Simposio Mondiale d’Arte Rupestre a L’Avana nel gennaio del 1986.
Quelprogetto fuapprovato definitivamente quell’anno nella IV Conferenza ispanoamericana del V Centenario relizzata in Costa Rica, con la partecipazione di 23 paesi e con l’auspicio della UNESCO.
I principali obiettivi della spedizione devono essere la nuova scoperta dei Caraibi e delle loro Isole da parte dei popoli originali delle conche del fiume delle Amazzoni e dell’Orinoco, realizzare investigazioni scientifiche nei settori della natura e dell’uomo e ottenere attraverso la scienza e la cultura, l’unità latinoamericana e caraibica.  
La Fondazione Antonio Núñez Jiménez della Natura e l’Uomo (FANJ) ha già cominciato le celebrazioni per il 30º anniversario di quell’azione storica  scientifica e culturale, con un’esposizione di gigantografie nel Castello della Real Forza  del’Avana, inaugurata il 2 marzo di quest’anno con la presenza di Eusebio Leal, Storiografo della capitale.
Questa esposizione sarà portata a Misahuallí, in Ecuador, luogo dal quale partì la spedizione nel 1987 e dove il prossimo 29 aprile si scoprirà una targa commemorativa.
Il 28 si celebrarà a Quito un Simposio Internazionale che approfondirà i risultati della spedizione e costituirà il giusto oomaggio alle pricipali figure che la resero possibile con Antonio Núñez Jiménez, come Oswaldo Guayasamín, padrino delle gesta, e Lenin Ortiz, il primo della spedizione.
Si attende la presenza di figure delle culture cubana ed ecuadoriana; tra loro   Raúl Vallejo, scrittore e Ministro di Cultura e Patrimonio dell’Ecuador; il Dr. Rafael Dausá, Ambasciatore della Repubblica di Cuba in Ecuador; Pablo Guayasamín, presidente della Fondazione Guayasamín e Liliana Núñez Velis, presidente della Fondazione Antonio Núñez Jiménez della Natura e l’Uomo.  Inoltre parteciperanno investigatori di tutto il continente.
È in progetto la nuova edizione del libro che porta come titolo il nome della spedizione e si realizzeranno conversazioni per far conoscere i risultati della stessa in un piano con varie attività. Questa sarà la porta che aprirà il cammino per l’implementazione di nuovi progetti con obiettivi simili a quelli della spedizione, aggiustati a nuovi contesti regionali e generazionali. (Traduzione GM - Granma Int.)