ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
I martiri di “El Pensativo”. Photo: Archivo

Molti nomi sono incisi per sempre nella Storia di Cuba.

Nelle sue pagine resteranno per sempre, come esempi immortali di dedizione senza limiti al servizio della Patria, Antonio Santiago García (Tony), Francisco Pequeño Sáez e Juan Hernández Roy.

A mezzanotte del 9 gennaio del 1061, quando a bordo della piccola imbarcazione “El Pensativo” navigavano verso gli Stati Uniti per compiere una missione della Sicurezza dello Stato, erano lontani dall’immaginare che i loro piani sarebbero stati frustrati.

Una mitragliatrice iniziò a sparare da un motoscafo pirata e fece affondare “El Pensativo”.

Il Comandante Tony e i suoi compagni, di fronte all’imminente minaccia della morte, alzarono le voci per gridare con forza “Patria o Morte”!

I loro corpi inerti restarono nel mare, ma i loro esempi resteranno immortali, perché loro sono Uomini di Luce e di Speranza. (Traduzione GM – Granma Int.)