ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Una comunicato del Minrex ha informato che Jeffrey DeLaurentis porterà una lettera del Presidente Barack Obama al Generale d’Esercito Raúl Castro Ruz, Presidente dei Consigli di Stato e dei Ministri a proposito del ristabilimento delle relazioni diplomatiche e l’apertura delle ambasciate nei rispettivi paesi.

Il ministro interino delle Relazioni Estere, Marcelino Medina González, ha ricevuto nella mattina di oggi mercoledì 1º luglio, il capo della Sezione d’interesse degli Stati Uniti a L’Avana, Jeffrey DeLaurentis,

che h aportato una lettera del Presidente Barack Obama al

Generale d’Esercito Raúl Castro Ruz, Presidente dei Consigli di Stato e dei Ministri, a proposito del ristabilimento delle relazioni diplomatiche e l’apertura delle ambasciate nei rispettivi paesi.

L’agenzia statunitense Associated Press, citando un alto funzionario del governo statunitense, ha assicurato che il presidente Obama annuncerà oggi che Cuba gli Stati Uniti sono giunti ad un accordo per aprire le missioni diplomatiche piene a L’Avana e a Washington.

La Casa Bianca ha confermato che Obama farà una dichiarazione su Cuba stamattina e AP ha riferito che si prevede che il segretario di Stato John Kerry, che si trova a Vienna per i negoziati sul nucleare con l’Iran, parlerà a sua volta del tema.

I diplomatici cubani e statunitensi lavorano dal gennaio scorso per compiere l’accordo annunciato dai rispettivi presidenti il 17 dicembre dell’anno scorso, di ristabilire i vincoli diplomatici rotti nel gennaio del 1961.

Sino ad oggi si sono svolte tre tornate di conversazioni nelle rispettive capitali, tra i vari incontri, per trattare temi specifici.

Come hanno detto le autorità dei due paesi, contare su missioni diplomatiche piene a L’Avana e a Washington è solo un passo in un processo molto più lungo e complesso per la normalità delle relazioni.

(Traduzione GM - Granma Int.)