ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Dallo scorso 8 giugno, il Governo della Repubblica dell’Ecuador, guidato dal Presidente Rafael Correa Delgado, affronta in diverse città di questo paese fatti di violenza e richiami alla caduta del Governo della Rivoluzione Cittadina.

Gruppi oligarchici appoggiati da media della comunicazione, nelle reti sociali di Internet, dalla grande stampa multinazionale, vogliono screditare il Governo legittimamente costituito, generare una crisi e scatenare la violenza in un paese stabile e pacifico.

Il Presidente Correa e altri leaders del movimento Alianza País hanno denunciato energicamente questo nuovo tentativo golpista e si sono posti al fronte della mobilitazione popolare, in difesa della Rivoluzione Cittadina, respingendo un piano che, secondo le denunce, starebbe ricevendo appoggi dall’estero.

Davanti a questi fatti che sembrano ripetere la stessa sceneggiatura di destabilizzazione applicata contro altri governi progressisti della regione, il Governo rivoluzionario di Cuba esprime la sua ferma e assoluta solidarietà e appoggio con il fraterno popolo ecuadoriano, con il Governo della Rivoluzione Cittadina e con il suo leader, il compagno Rafael Correa Delgado.

Inoltre esorta e rispettare l’ordine giuridico dell’Ecuador e a respingere energicamente qualsiasi ingerenza nei temi interni di questo paese in corrispondenza con i postulati del Proclama dell’ America Latina e dei Caraibi come Zona di

L’Avana, 15 giugno del 2015

57º anno della Rivoluzione.

( Traduzione GM - Granma Int.)