ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Luanda- Il primo vicepresidente dei Consigli di Stato e dei Ministri di Cuba, Miguel Díaz-Canel Bermúdez, ha reso omaggio al combattente internazionalista cubano, Raúl Díaz Argüelles, morto l’11 dicembre del 1975 in Angola.

“In questo semplice omaggio al comandante Argüelles è compreso anche il più sentito riconoscimento per tutti coloro che hanno offerto la vita nelle gesta dell’Angola”, ha detto.

Díaz-Canel ha posto una corona di fiori sulla tomba, nel cimitero Las Cruces della capitale, dove riposano i resti di Domingos da Silva (il nome che utilizzava in questa nazione), ha informato PL.

“Questo omaggio è dedicato anche a tutti i combattenti che sono tornati in Patria con l’onore compiuto e a tutti i lavoratori civili che prima, ed anche oggi, portano pace, prosperità e sviluppo in questo paese fraterno”.

Davanti agli amici angolani, a diplomatici e cooperanti dell’Isola, ha poi affermato che questo Pantheon sacro per i cubani, moltiplica l’impegno di contribuire con modesta esperienza nei settori nei quali è necessario.

“Quello che ognuno di noi può portare allo sviluppo dell’Angola, innalza e onora la memoria di coloro che hanno combattuto in queste terre per salvaguardare la loro indipendenza e autodeterminazione e dà valore al legato di uomini come il comandante Raúl Díaz Argüelles”, ha puntualizzato.

Prima di lui il generale Clemente Conjuca, segretario di Stato e ministro in esercizio dei Vecchi Combattenti e Veterani della Patria, aveva ricordato le qualità e la preparazione militare di Díaz Argüelles, “degno figlio di Cuba e un vecchio amico del presidente Agostinho Neto”.

Díaz-Canel è stato ricevuto dal segretario generale dal   partito MPLA, Julian Mateus Paulo. Il MPLA è al governo del paese.

Il vice presidente cubano ha segnalato che: “Il 2015 è molto significativo perchè si celebra il 40º anniversario dell’indipendenza dell’Angola, per la quale il MPLA ha svolto un ruolo fondamentale d’avanguardia e festeggiamo anche l’inizio delle relazioni tra le due Repubbliche”.

Poi ha ricordato che: “Nel 2016 i due Partiti faranno il Congresso e questo dimostra che siamo in un momento di riflessione a proposito del ruolo che ci tocca giocare nel momento attuale”.

Díaz-Canel ha poi incontrato i collaboratori cubani e il personale dell’ambasciata de L’Avana a Luanda.

Oggi, giovedì 19, il primo vicepresidente andrà in Namibia per assistere alla nomina ufficiale del presidente recentemente eletto, Hage G. Geingob.

( Traduzione GM – Granma Int.)